(Politica e Sanità) Nuove informazioni sulla Manovra

 

Patto Salute slitta al 31 marzo e viene svincolato aumento di 1 miliardo per il 2019. Le Asl in carenza di medici potranno fare contratti di collaborazione. Esonerate da sconto al Ssn farmacie con fatturato sotto i 150mila euro. Indennità di esclusività entra nel monte salari. Nuove norme su ripiano farmaceutica. Ecco gli emendamenti di Governo e Relatore

 

Presentati in nottata, in Commissione Bilancio, i 56 emendamenti sulla sanità alla manovra: 15 quelli del Governo e 41 quelli firmati dai relatori. Il termine per la presentazione dei subemendamenti è stato fissato alle 18 di oggi. I lavori della V Commissione proseguiranno anche in nottata. Domani la ripresa dei lavori è stata fissata alle 10. Mentre il termine per il conferimento del mandato da parte del relatore in Aula è per le ore 14 di martedì. L'obiettivo resta quello di portare il testo in Aula alla Camera mercoledì alle 13.
 
Corposo, dunque, il pacchetto di proposte emendamentive del Governo in tema di sanità. Si va dallo svincolo del miliardo aggiuntivo per il Fondo sanitario nazionale per il 2019, allo spostamento del termine per la sottoscrizione del Patto per la salute dal 31 gennaio al 31 marzo 2019. In tema di cure palliative, si propone di salvaguardare il lavoro di quelle persone che, pur in assenza dei richiesti titoli ed equipollenze, siano già in servizio presso queste reti e rispondano a tutta una serie di requisiti previsti.
 
Inoltre, si stabilisce che il trattamento economico aggiuntivo, stabilito dalla contrattazione collettiva in favore dei dirigenti medici, veterinari e sanitari con rapporto esclusivo di lavoro (indennità di esclusività), concorrerà alla determinazione del monte salari. Si consentirà poi alle aziende, in via eccezionale, di conferire incarichi individuali, con contratto di lavoro autonomo, a personale medico, anche per lo svolgimento di funzioni ordinarie. I medici in formazione specialistica che sono iscritti all’ultimo anno di corso, saranno ammessi alle procedure concorsuali per l’accesso alla dirigenza del ruolo sanitario. E ancora, i fondi per i farmaci innovativi verranno trasferiti nello stato di previsione del Mef. Le piccole farmacie (non solo le rurali) con fatturato inferiore ai 150mila euro, verranno escluse dall’ambito di applicazione delle percentuali di sconto operate dal Ssn verso le farmacie convenzionate. Previste misure per la negoziazione dei prezzi dei medicinali a carico del Ssn. Finanziata con 400.000 euro la banca dati sulle Dat. E, ancora in tema di farmaceutica, si interviene sul ripiano del payback e sfondamenti dei tetti di spesa.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

 

FONTE: Quotidianosanità.it

in collaborazione con

Membri dell'associazione

  • Sergio Sgubin
    Presidente Nazionale ANSDIPP
  • Fabrizio Cavanna
    Vicepresidente Nazionale ANSDIPP