Nuovi progetti per il 2021

Cari Colleghi, 

mentre assistiamo a questioni politiche e sanitarie che investono anche direttamente o indirettamente il nostro settore, non sempre positive e per certi versi totalmente inadeguate e contraddittorie, come il faticoso iter di aggiornamento parziale dei nuovi protocolli domiciliari per malati di Covid, fermi per un anno alla "vigile attesa e tachipirina", che hanno causato intasamenti ospedalieri e tristi conseguenze (nonostante l'esperienza di centinaia di Medici che da un anno curano con farmaci anche anziani a domicilio con scarso ricorso all'ospedalizzazione), le mancate risposte alle Strutture territoriali socio sanitarie come le RSA e RSD, con proclami ma scarse declinazioni di superamento delle problematiche esistenti, per non parlare del complicato e faticoso ritorno alla "normalità" con la ripresa delle visite in Struttura, delle attività interne ed esterne e tanto altro, stiamo caparbiamente cercando di rimettere in campo idee e progetti diversi, di ampio respiro, con lo sguardo un po' più alto e sereno. 

In particolare segnalo che Ansdipp ha aggiornato i suoi quadri interni (Esecutivo nazionale e presenze regionali con nuovi ingressi), con rinnovate deleghe e tanta voglia di ricominciare a "respirare" un po' di cultura e di vita. Per non essere sempre e comunque inghiottiti dal contingente e per non trattare gli onnipresenti temi, in una situazione che si spera possa continuare a diradarsi nelle sue componenti emergenziali. Sicuramente anche il fattore climatico dei prossimi mesi non potrà che aiutare, incrociamo le dita ma con fiducia.

Abbiamo pensato di bandire un Concorso nazionale di Arte e Letteratura, diviso nelle diverse sezioni (poesia, narrativa, fotografia, pittura ecc...,,siamo in fase di costruzione del progetto, affidato al Coordinamento della Collega dell'Esecutivo nazionale Antonella De Micheli

Questa iniziativa, in parte già sperimentata in occasione di Matera 2019, vuole rappresentare un momento aggregativo delle sensibilità diffuse che hanno voglia di esprimersi, per un "ritorno alla vita", alla vera normalità, per ribadire che la Cultura è la chiave che supera le avversità, le ignoranze, i pregiudizi, fa rete e unisce in un periodo di difficoltà e di divisioni. 

Vi sarà una Commissione che lavorerà su questa importante iniziativa nazionale e vi saranno in particolare due intitolazioni nelle sezioni dei premi, in memoria di Colleghi recentemente scomparsi: Renato Dapero, appassionato interprete del nostro mondo e già Presidente Ansdipp, e Alberto De Santis, instancabile e storico Presidente nazionale Anaste. 

Sono stati creati anche altri Gruppi tecnici di Lavoro nazionali, uno di questi, quello "inter associativo", coordinato dalla Collega Irene Bruno, con la partecipazione dei Colleghi Andrea Manini e Nicola Castro, tutti con importanti esperienze di aggregazione e sinergie inter associative. Il Gruppo mi aiuterà nelle ricerca di sinergie territoriali, sulla scorta delle iniziative già portare avanti a livello nazionale, con una nuova impostazione: essere attivi da protagonisti, per portare proposte da tecnici che conoscono meglio di tutti le realtà dei servizi alla persona, per coinvolgere all'interno ma anche all'esterno tutti coloro, anche delle Associazioni datoriali, che si occupano di programmazione e gestione socio sanitaria. 

Stiamo creando altri gruppi di lavoro su altre tematiche e vi terremo aggiornati, dal sito e con le newsletter. 

Abbiamo in corso diverse collaborazioni con le più importanti Università nazionali, ricordiamo lo "storico" Master (MaRSA) biennale a doppia firma con la LIUC di Castellanza, il Corso di Alta Formazione con il CERGAS della Bocconi, appena iniziato, e una collaborazione sulle innovazioni tecnologiche (indagine sull'utilizzo futuro dei social robot in RSA) con il Politecnico di Milano. 

A breve calendarizzeremo due Webinar (abbiamo avuto uno slittamento di un mese rispetto alla programmazione) con nostri partners (Tutti per Te e Etjca) , mentre stiamo predisponendo il nostro progetto più innovativo e ambizioso, che a breve sarà discusso in Esecutivo e poi con il Direttivo, prima di essere pubblicizzato. ovvero : Ansdipp Accademy. 

Il progetto, pluriennale, di ampio respiro, si muoverà sui temi della professione, della cultura manageriale, della formazione e sulla creazione di una rete, progressiva, di servizi. 

In attesa di poter finalmente organizzare un evento, magari in estate e comunque entro settembre, in presenza, mettiamo in campo tutto quello che possiamo, per cercare di distinguerci e contaminare positivamente il nostro mondo, così appesantito e mortificato, che deve essere maggiormente sostenuto, messo in primo piano, perchè la cultura dei servizi alla persona è fatta di impegno, di etica, di capacità professionale e di resilienza attiva. Abbiamo numerosissimi esempi di gestioni virtuose , anche con a capo nostri

Colleghi iscritti, dobbiamo far emergere i nostri "modelli" migliori perchè rappresentano il futuro dei Servizi, con le innovazioni e gli aggiornamenti necessari. 

Forza, non stringiamo solo i  denti, impegnamoci e aggreghiamo, per noi, per i nostri assistiti e le loro famiglie. 

Grazie e tanti cari saluti a tutti. 

 

Sergio Sgubin

Presidente nazionale ANSDIPP

in collaborazione con