Comunicazioni Generali

(Privacy) Come attivare la cybersecurity per i dati sanitari

 

Nel linguaggio moderno si parla di "cybersecurity" come sinonimo di sicurezza informatica o sicurezza ICT. Nello specifico, tale settore mira ad attuare tutte le misure necessarie per la protezione dei sistemi e dei dati da accessi non autorizzati, siano essi intenzionali o meno. Negli ultimi anni le intrusioni e le minacce informatiche hanno interessato maggiormente il settore sanitario, basti pensare al ransomware denominato Wannacry che nel 2017 ha infettato migliaia di computer, soprattutto all'interno di ospedali e strutture sanitarie. L'aumentare degli attacchi informatici...Leggi tutto

(Terzo Settore) “ Le organizzazioni non profit e le forme di partnership con gli enti pubblici nella riforma del Terzo Settore"

 

Ringraziamo Irisonline.it per la notizia.

Pubblicato il volume “Le organizzazioni non profit e le forme di partnership con gli enti pubblici nella riforma del Terzo Settore". Bononia University Press,del professor Alceste Santuari, docente del Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia dell’ Università di Bologna. Uscito in un periodo in cui le organizzazioni non profit si stanno confrontando con le disposizionicontenute nella legge di Riforma del Terzo Settore, abbiamo rivolto alcuni quesiti all’autore che pubblicheremo nella nostra newsletter nel corso delle...Leggi tutto

(Flash News) Banche&Terzo settore: un matrimonio che produce innovazione

 

Da sette anni nelle vesti di direttore di Aiccon, Paolo Venturi, cura il rapporto “Finanza e Terzo settore” promosso dall’Osservatorio di Ubi Banca. In questo dialogo ci aiuta a mettere sotto la lente i risultati e le tendenze più significative.

Partiamo dal quadro d’insieme emerso in questi 7 anni di monitoraggio
Il valore di un Osservatorio sta proprio nell’osservare un fenomeno nel tempo. Dai dati di questi anni emerge un quadro in cui la cooperazione sociale si conferma viva e in trasformazione. La sfida, spesso giocata ancora troppo sul lato dell’efficientamento...Leggi tutto

(Tecnologia e Sanità) Assistenza domiciliare e tecnologia: non solo abbattere barriere architettoniche ma creare veri “ambienti fruibili”

 

A “Telemedicina e Domotica: nuove possibilità per il benessere dell’anziano” è stata dedicata l’ultima sessione del convegno Uneba sull’assistenza domiciliare, coordinata da Andrea Blandi, presidente di Uneba Toscana.

Paolo Cristiani del Consorzio di Bioingegneria e Informatica Medica è intervenuto sul tema “Information Technology e Well Ageing tra tecnologia e organizzazione”: dopo l’excursus sulle possibilità della tecnologia per il benessere degli anziani -anche con “giochi seri” per la valutazione cognitiva- ha anche ricordato, nell’ultima delle sue slide, perché non...Leggi tutto

(Lavoro) Contratti a termine: l'Europa dice no, Ssn ne abusa

 

In 10 anni di tagli alla Sanità pubblica sono stati persi 70 mila letti e in un anno è cresciuto il ricorso al precariato nel Ssn di circa 3.500 unità per complessivi 43.763 lavoratori, tra cui 9.500 medici, 1500 solo in Sicilia. Il trend - emerso al recente Congresso del Sindacato Medici Italiani a Napoli, si riferisce al 2015: l'annus horribilis, a questo punto, in cui è stato approvato il 6 marzo il DPCM "salvaprecari", che ha consentito di riservare una parte dei concorsi ai medici titolari di contratti a termine. Il ricorso a partite iva, cococo, cocopro in tutti i settori...Leggi tutto

(Strutture Residenziali) Obbligo di telecamere nelle Case di riposo, deterrente contro i maltrattamenti

 

Milano, 12 giugno 2018 - La videosorveglianza come «requisito indispensabile» perché le Residenze Sanitarie Assistenziali (Rsa) e le Residenze Sanitarie per Disabili (Rsd) possano essere accreditate dalla Regione e quindi operare in convenzione col servizio sanitario nazionale. Questa la richiesta contenuta nella mozione che sarà presentata oggi in Consiglio regionale da Angelo Palumbo, Simona Tironi e Gianluca Comazzi, rispettivamente consiglieri e capogruppo di Forza Italia.

Nello spirito della mozione le telecamere sono imposte come deterrente contro eventuali...Leggi tutto

(Flash News) Piemonte. In arrivo molte novità, Saitta: “Al lavoro su un nuovo modello per migliorare l’accesso alle cure e l’assistenza territoriale”

 

La Giunta regionale sta lavorando da tempo a un nuovo modello di presa in carico dei pazienti, in grado di tenere conto delle nuove esigenze di salute dei piemontesi e del progressivo invecchiamento della popolazione". A sottolinearlo è l'assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, a margine della relazione annuale del Difensore civico presentata ieri pomeriggio in Consiglio regionale.
 
In particolare, la Regione sta procedendo alla costruzione sul territorio della rete delle Case della Salute e all'applicazione del nuovo Piano della cronicità, la cui fase...Leggi tutto

(Tecnologia e Sanità) Sanità digitale, il futuro del settore sanitario?

 

In tutto il mondo il settore sanitario si trova a dover scegliere tra l’aumento dei costi di gestione e l’introduzione di un sistema digitale innovativo quanto drastico che potrebbe radicalmente a:

  • diminuzione dei costi a lungo termine della sanità
  • permettere il raggiungimento di importanti obiettivi
  • potenziare e connettere sia i pazienti e i gestori del settore tramite l’acquisizione di dati in tempo reale
  • permettere l’entrata in gioco di nuovi competitor nel settore sanitario.

Immaginiamo un modello di sanità futuro che è...Leggi tutto

(Welfare) La frammentazione delle risorse del welfare italiano

 

Il sistema di welfare italiano, come descritto nelle analisi condotte negli scorsi anni da IRS e CAPP, è caratterizzato da forte frammentarietà e dalla prevalenza nell’utilizzo dei trasferimenti monetari rispetto al totale delle risorse impiegate. L’analisi IRS-CAPP del 2013 stimava che le risorse impiegate per l’assistenza fossero pari a circa 67 miliardi di euro.

Il presente contributo, collocandosi all’interno di tale filone di analisi, cerca di ricostruire un primo quadro delle risorse effettivamente stanziate dalla legge di bilancio, adottando la medesima...Leggi tutto

(News Sanità) Dati Censis-Rbm, Fnomceo: tornare a investire in Ssn

 

Come medici è per noi triste dover prendere atto che, per curarsi, sette milioni di italiani sono stati costretti a indebitarsi, e altri due milioni e ottocentomila ad attingere ai risparmi di una vita. È necessario tornare a investire sulla salute pubblica e sul Servizio sanitario nazionale. E occorre farlo oculatamente, con strategie efficienti, efficaci e lungimiranti».

Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri commenta così la presentazione, , del rapporto Censis - Rbm Assicurazione Salute. Dall'incontro...Leggi tutto

Pagine

in collaborazione con