Comunicazioni Generali

(Eventi e Sanità) Giornata dell’Alzheimer – Far vivere meglio le persone con demenza

 

Molte strutture residenziali non sono pensate per rispondere alle necessità delle persone con demenza. Strutture più piccole appaiono più efficaci perché incentivano il coinvolgimento e l’interazione e permettono maggiore indipendenza alle persone con demenza. Strutture di assistenza in cui vivono assieme anziani, tra cui le persone con demenza e, giovani, sono un esempio di promozione dell’inclusione sociale. E’ una delle conclusioni del Rapporto sulle Demenze dal titolo ‘Care Needed: Improving the Lives of People with Dementia’ (‘Serve assistenza: ecco come migliorare la vita...Leggi tutto

(Curiosità) Italia della salute e classifiche internazionali. Come siamo messi realmente?

 

Bene aspettativa di vita, qualità delle cure e tempi di attesa per molte prestazioni. Male standard personale e uso farmaci equivalenti. L’analisi di Gimbe

 

Le classifiche internazionali che confrontano le performance dei sistemi sanitari mantengono un grande fascino e vengono spesso utilizzate nel dibattito pubblico in maniera opportunistica. Tuttavia, misurare la qualità di un sistema sanitario nelle sue varie dimensioni è molto complesso e, di conseguenza, numerose variabili condizionano tali classifiche: tipologia di sistema sanitario, numero di...Leggi tutto

(Dalle Regioni) Sanità: "Riforma ferma a primi 5 articoli"

 

"Al tavolo dei saggi sono state portate due ipotesi di riforma note da un po' nel mondo della sanità regionale, quindi il documento presentato al presidente e all'assessore potrebbe già essere reso pubblico, per trasparenza. Si tratta, in sostanza, di una modifica dei primi 5 articoli della riforma, che disegnano il quadro generale, mentre pare rimanga ancora da metter mano sugli altri 50 articoli, quelli che parlano di come si eroga concretamente l’assistenza". Lo afferma il segretario regionale del Pd Salvatore Spitaleri, commentando l'incontro tra il presidente della Regione e...Leggi tutto

Dalla Rivista SESTA STAGIONE in collaborazione con Ansdipp

 

Eukedos, punto di riferimento nell’assistenza socio-sanitaria

E' uno dei primi gruppi italiani attivi nel settore del managed-care e nella gestione di RSA e strutture per categorie fragili. Attraverso la società controllata Edos, offre oltre 1.400 posti letto dislocati in 16 strutture in tutta Italia, che ospitano anziani e adulti parzialmente autosuf­cienti, anziani non autosuf­ficienti e adulti con problemi psicologici offrendo loro servizi di altissimo standard qualitativo e professionale. Sulla rivista cartacea, l'intervista a Cristina Coppola,...Leggi tutto

(Lavoro) Decreto dignità e spesometro: più tempo per il terzo trimestre

 

Esonero per tutti i piccoli produttori agricoli assoggettati a regime Iva speciale; spostamento, dal 30 novembre 2018 al 28 febbraio 2019, della scadenza per effettuare la comunicazione dei dati relativi al terzo trimestre 2018; termini di invio, in caso di opzione per la trasmissione con periodicità semestrale, fissati al 30 settembre per i dati relativi al primo settembre e al 28 febbraio dell'anno successivo per i dati del secondo semestre.
Queste, in sintesi, le novità in materia di spesometro apportate dal "decreto dignità" (Dl 87/2018, articolo 11).
Inoltre,...Leggi tutto

(Lavoro e Sanità) Ore di permesso per assistere i parenti disabili. Nursind: “Al tavolo Aran negato diritto previsto per tutti gli altri lavoratori”

 

Negata al personale del comparto sanità la fruizione ad ore delle 18 ore di permesso di cui all’art. 33, comma 3 della legge 104/92, nota come legge sull’handicap. A lanciare l’allarme è il Nursind, che riprende una nota dell’Azienda ospedaliera universitaria San Luigi Gonzaga di Orbassano (TO) del 9 agosto 2018 a seguito di un chiarimento chiesto all’Aran, da cui arriva l’indicazione circa l’impossibilità di fruizione ad ore dei permessi per handicap, anche attraverso accordi aziendali, in quanto la mancata previsione contrattuale “non è dovuta ad un mero refuso, al contrario le...Leggi tutto

(Terzo Settore) Decreto correttivo del decreto impresa sociale

 

E’ il  decreto legislativo 20 luglio 2018, n. 95 “Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 112, recante revisione della disciplina in materia di impresa sociale, ai sensi dell’articolo 1, comma 7, della legge 6 giugno 2016, n. 106”  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del  10 agosto 2018, in vigore dall’11 agosto 2018.

Ringraziamo Uneba per aver riportato la notizia, di seguito vi lasciamo il LINK diretto per leggere tutto il decreto...Leggi tutto

(Curiosità) Identità di Genere. Istituito in Toscana Centro di coordinamento regionale. È il primo in Italia

 

Primato della Toscana sul fronte della disforia di genere. Con una Delibera della Giunta Regionale del 20 luglio scorso è stato istituto, per la prima volta sul territorio nazionale, un Centro di coordinamento Regionale per le problematiche relative all’Identità di Genere (Crig).
 
Il coordinamento complessivo del Crig è stato affidato alla Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi - Sod Medicina della Sessualità e Andrologia. È stato inoltre individuato all’interno dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana Uo Urologia 2, il riferimento per il...Leggi tutto

(Flash News) Anche un ponte è welfare, come la sanità

 

Il disastro di Genova solleva inquietudini profonde, perché ripropone in chiave tragica interrogativi tanto essenziali quanto rimossi. Innanzitutto, ci ricorda che la nostra vita quotidiana “moderna” riposa su un vasto insieme di beni, servizi e attività economiche che nessuno, per quanto abbiente, può procurarsi con risorse proprie. È l’“economia fondamentale”: un patrimonio intrinsecamente collettivo, talmente importante da essere per lo più dato per scontato.

Utile a questo proposito citare il lavoro a cura di F. Barbera, J. Dagnes, A. Salento, F. Spina, Il capitale...Leggi tutto

(Curiosità) Cooperativa a mutualità prevalente: l'esenzione si regge sullo scopo

 

Lo svolgimento di un'attività produttiva che ha come obiettivo quello di offrire ai soci, attraverso la loro reciproca cooperazione, beni o servizi od occasioni di lavoro a condizioni più vantaggiose di quelle di mercato rappresenta l'essenza dello scopo mutualistico che appartiene a quella particolare categoria di società disciplinate dal codice civile nel libro V, titolo VI, del lavoro. Non è lo scopo di lucro, dunque, che contraddistingue le società cooperative, bensì è la realizzazione di un bene della vita unitamente al risparmio. Quindi, sebbene l'oggetto sociale di una...Leggi tutto

Pagine

in collaborazione con