Comunicazioni Generali

(sanità) Il 2019 e la sanità. Oltre alla Legge di Bilancio c’è di più. Dai vaccini ai contratti passando per le autonomie. Ecco tutte le sfide del nuovo anno

 

Sono passati oltre sei mesi dall’entrata in carica del nuovo Governo e superato lo scoglio della prima Legge di Bilancio ora con il nuovo anno c’è molta attesa per quanto riguarda i primi risultati tangibili.
 
E il discorso, ovviamente, vale pure per la sanità. L’arrivo di Giulia Grillo a Ripa non è stato dei più facili, basta ricordare, il caos scoppiato sui vaccini la scorsa estate (tra circolari ed emendamenti al Milleproroghe), la sempre difficile partita dello spoils system (Aifa, Css e l’abbandono del presidente dell’Iss non senza polemiche), i problemi iniziali...Leggi tutto

(Politica e Sanità) Manovra 2019 approvata, ecco le novità per i medici

 

Stop alla convenzione tra medici di famiglia e pronto soccorso ed Inail nella Finanziaria appena approvata alla Camera con 313 voti a favore e 70 contrari, opposizioni uscite dall'aula. Il nuovo testo riguarda la sanità ai commi 510-560. Al comma 530 l'ultima new entry riguarda i certificati di malattia e di infortunio per i quali i fondi - 25 milioni - arriveranno sulle disponibilità della convenzione e del contratto, spalmati sulla retribuzione di ogni medico, senza più ritardi (motivo per cui i sindacati nel 2009 avevano disdettato l'accordo con l'Inail). In compenso, i medici...Leggi tutto

(Politica e Sanità) Governo fa marcia indietro su abrogazione riduzione Ires a volontariato

 

Tre dichiarazioni separate ma un unico messaggio: “Ci siamo sbagliati”. Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Matteo Salvini annunciano che l’abrogazione della riduzione Ires per il no profit sarà rivista. Rivedere la manovra, che l'ha prevista, è impossibile, lo si farà nel primo provvedimento utile.
 
“Quella norma va cambiata nel primo provvedimento utile. Si volevano punire coloro che fanno finto volontariato e ne è venuta fuori una norma che punisce coloro che hanno sempre aiutato i più deboli. Non possiamo intervenire nella Legge di Bilancio perché si andrebbe in...Leggi tutto

(Sanità e Tecnologia) Ospedali, impronte digitali per timbrare. Anaao: maggior controllo non dà più efficienza

 

«Sull'utilità delle impronte digitali come sistema anti-furbetti o come mezzo di efficientamento ci sarebbe da discutere a lungo, si parte dal presupposto erroneo che serpeggi la malafede nel personale della sanità pubblica, anzi nei sanitari del Cardarelli, tra cui mille medici! Ciò detto, è una misura che non dovrebbe fare né caldo né freddo a nessuno a chiunque faccia il proprio lavoro». Vincenzo Bencivenga Segretario Anaao Campania commenta l'addio al vecchio tesserino elettronico all'ospedale Cardarelli di Napoli che ora sarà rimpiazzato con l'impronta digitale. Un dito su un...Leggi tutto

(Sanità) 40 anni di Ssn. La posta in gioco è alta

 

Walter Galavotti
Direttivo URASAM (Unione Regionale Associazioni  per la Salute Mentale) dell'Emilia-Romagna

Nel 1978, quarant’anni fa, la sanità italiana cambiò radicalmente volto con due riforme di straordinaria importanza. Era tra le meno moderne d’Europa e divenne la più avanzata.
 
L’articolo 32 della  Costituzione italiana  affermava dal 1948 che: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti”. In realtà questo principio trovò attuazione solo 30 anni...Leggi tutto

(Curiosità e Sanità) Demenza. Test rapidi non sempre affidabili per la classificazione

 

I test rapidi per le valutazioni cognitive possono portare a una classificazione errata delle demenze, con falsi positivi e falsi negativi. A evidenziarlo è una ricerca pubblicata da Neurology: Clinical Practice e coordinata da Janice Ranson, dell’University of Exeter Medical School di Exeter, nel Regno Unito. Tra le valutazioni cognitive rapide comunemente utilizzate ci sono il Mini-Mental State Examination (MMSA), il Memory Impairment Screen (MIS) e l’Animal Naming (AN).
 
Lo studio. 
I ricercatori hanno cercato di identificare i fattori predittivi dell’errata...Leggi tutto

(Politica e Sanità) Nuove informazioni sulla Manovra

 

Patto Salute slitta al 31 marzo e viene svincolato aumento di 1 miliardo per il 2019. Le Asl in carenza di medici potranno fare contratti di collaborazione. Esonerate da sconto al Ssn farmacie con fatturato sotto i 150mila euro. Indennità di esclusività entra nel monte salari. Nuove norme su ripiano farmaceutica. Ecco gli emendamenti di Governo e Relatore

 

Presentati in nottata, in Commissione Bilancio, i 56 emendamenti sulla sanità alla manovra: 15 quelli del Governo e 41 quelli firmati dai relatori. Il termine per la presentazione dei...Leggi tutto

(Rispetto per la donna) Violenza sulle donne: i dati dell'Oms e le linee d'azione per contenere il fenomeno che interessa una donna su tre nel mondo

 

Anche l’Oms scende in campo contro la violenza sulle donne. Stime globali pubblicate dall'Organizzazione indicano che circa 1 su 3 (35%) delle donne di tutto il mondo ha subito violenze sessuali o fisica durante la loro vita.

La violenza contro le donne, in particolare la violenza dei partner e la violenza sessuale, è un grave problema di salute pubblica e una violazione dei diritti umani delle donne. In tutto il mondo, quasi un terzo (30%) delle donne riferisce di aver subito qualche forma di violenza fisica e / o sessuale da parte del loro partner che, nel 38% dei casi, è...Leggi tutto

(Curiosità) Come proteggere la scienza (con la S maiuscola) ai tempi dei social media e delle fake news

 

Separare la scienza dalla finzione, quando non dalla ‘fantascienza’ sta diventando un esercizio sempre più in voga tra medici e vestali della medicina. Anche JAMA, questa settimana, pubblica un ‘punto di vista’ dedicato a questo argomento sempre più scottante.  Anche perché le prime vittime delle fake news sono naturalmente i pazienti.
 
Se una volta i ricercatori ‘ortodossi’ potevano accontentarsi di pubblicare le loro ricerche su una rivista scientifica, oggi devono anche cercare di difenderle dagli attacchi e dalle informazioni fuorvianti, messe in giro da non...Leggi tutto

(Politica e Sanità) Dalla sanatoria per sanitari senza titoli all'Iva sui pannoloni. Gli emendamenti alla Manovra

 

Sanatoria per chi svolge attività sanitarie senza avere titolo per rientrare tra i professionisti previsti dalla legge Lorenzin 3/2018; Iva agevolata sui pannoloni; riapertura dei termini per chiedere i benefici previdenziali da parte dei lavoratori esposti all'amianto; tassa sulle bevande zuccherate sul modello di quella imposta in Francia, Ungheria, Stati Uniti. Sono temi di richiamo in ambito sanitario tra quelli trattati nei 3500 emendamenti alla Finanziaria, di cui 400 presentati dalla maggioranza giallo-verde. In realtà la sanità appare fin qui un piccolo sottoinsieme, in un...Leggi tutto

Pagine

in collaborazione con