Comunicazioni Generali

(Politica e Sanità) Il Contratto di Governo e la sanità. Alcune prime riflessioni

 

Il «Contratto di governo», che sancisce le linee guida dell'Esecutivo Conte, rappresenta lo strumento sul cui contenuto valutare l'impegno politico della maggioranza M5S-Lega a generare il promesso cambiamento del Paese.
 
Fondamentale capire l'idea di sanità che ha il nuovo Governo. Meglio, i temi più salienti, sviluppati nel rispetto della sintesi che un progetto politico richiede. Nel ribadire i principi dell'universalità, dell'uniformità delle prestazioni e dell'equità dell'accesso alle cure che distinguono il nostro sistema salutare dagli altri nonché l'esigenza...Leggi tutto

(Dalle Regioni) Regioni benchmark, selezione ministeriale conferma Umbria e marche, ecco Emilia Romagna

 

Prima Umbria, seconda Emilia Romagna, terze Marche: è la classifica delle regioni che si sono dimostrate capaci di spendere bene fino all'ultima lira del fondo sanitario loro assegnato. L'analisi del Ministero della Salute, diffusa in una nota in questi giorni, si riferisce al 2015, ultimi dati disponibili. Le "prescelte" faranno da parametro in questo 2018 per l'attribuzione del riparto del prossimo Fondo sanitario tra 21 regioni e province autonome. Per Marche e Umbria si tratta di una conferma, invece l'Emilia Romagna succede al Veneto. Le tre regioni-benchmark vengono pescate...Leggi tutto

(Flash News) Passaggio di consegne tra Lorenzin e Grillo. “Tanti i dossier aperti. Con il Mef proveremo a invertire la rotta degli investimenti in sanità”

 

Prende ufficialmente il via il lavoro di Giulia Grillo al Ministero della Salute. Nel pomeriggio il passaggio di consegne tra l'ormai ex ministra Beatrice Lorenzin e la pentastellata, arrivata nella sede del dicastero di Lungotevere a Ripa in taxi. Grillo ha infatti rinunciato all'auto di servizio. Durante il colloquio con Lorenzin, la nuova ministra è stata ragguagliata su decreti attuativi e scadenze che ora sarà suo compito seguire. Tra le prime incombenze, i decreti mancanti sulla legge Gelli, il nomenclatore tariffario, oltre a diverse nomine in scadenza sulle quali dovrà...Leggi tutto

(Dalle Regioni) Veneto. Via libera della Giunta al Piano socio sanitario

 

La Giunta della Regione Veneto ha approvato il Disegno di Legge contenente il nuovo “Piano socio sanitario regionale 2019-2023”. 
Il Piano verrà ora trasmesso al Consiglio regionale. Nel documento vengono riconfermati i numeri e l’organizzazione della rete ospedaliera in Hub e Spoke e quant’altro previsto dalla recente riforma che ha istituito l’Azienda Zero e ridotto il numero delle Ullss.

Particolare attenzione viene riservata ai temi del territorio, della cronicità e della non autosufficienza e viene confermata la scelta strategica di una forte integrazione tra...Leggi tutto

(Sanità) Fascicolo sanitario elettronico, tutto quello che c'è da sapere sul consenso al trattamento dati

 

Il Ministero dell'Economia ha pubblicato il 25 maggio scorso un'informativa per i cittadini che hanno attivato l'accesso al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE): potranno consultare i dati nelle proprie ricette dematerializzate per farmaci e prestazioni specialistiche nonché le informazioni sull'eventuale esenzione per reddito. Il Mef ricorda che tali informazioni sono accessibili solo se l'assistito ha dato il consenso a che il servizio sanitario alimenti il suo fascicolo. Le informazioni sono quelle acquisite nel sistema informativo centrale dal 1° settembre 2017: sono...Leggi tutto

(Tecnologia e Sanità) Software e app in Sanità: vantaggi e problemi

 

Quando si parla di sanità mobile o “mHealth” si fa riferimento a molteplici tipologie di soluzioni tecnologiche. In primis, quelle che permettono di monitorare i parametri vitali, quali ritmo cardiaco, attività celebrale, pressione sanguigna e temperatura corporea. Vi sono, poi, anche le app abilitate a connettersi a dispositivi medici o sensori, come braccialetti o orologi, e volte in questo caso a migliorare lo stile di vita (app contacalorie, app contapassi, ecc.). Vedi uno scenario su app in Sanità.

Infine, all’interno della mHealth deve ricomprendersi anche il mondo...Leggi tutto

(Privacy) Decreto attuativo slitta ad agosto ma obblighi e sanzioni restano. Ecco i chiarimenti

 

«Una proroga che ci voleva, dà tempo alle imprese di adeguarsi». E' il commento raccolto tra i data protection officer, i futuri "esperti di privacy" di ritorno in treno dall'incontro a Bologna con il Garante; è appena arrivata la notizia che il decreto attuativo per chiarire e adeguare al quotidiano italiano il regolamento europeo slitta al 21 agosto. Alla Camera e al Senato le due Commissioni speciali per gli atti urgenti del Governo hanno preferito rimandare la norma, troppo scivoloso agire a fronte di uno schema di testo "arrivato troppo tardi" dal Garante. A questo punto...Leggi tutto

(Privacy) Cosa prevede per la sanità il decreto di adeguamento italiano alle nuove europee

 

Il nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (Gdpr), entrato in vigore il 25 maggio 2016, si applica in tutti gli Stati Membri a partire da oggi, 25 maggio 2018. Il Regolamento intende dare vita ad un quadro più solido e coerente in materia di privacy, affiancato da efficaci misure di attuazione e rafforzare la certezza giuridica e operativa tanto per le persone fisiche quanto per gli operatori economici che per le autorità pubbliche.
 
Il Regolamento UE si articola in 11 capi per un totale di 99 articoli. Ai fini dell'adeguamento della...Leggi tutto

(Sanità in Italia) Assistenza socio sanitaria e assistenziale residenziale: quasi 13mila strutture con 390mila letti. Solo il 16% pubblici, per il resto privato e no profit. Ricoverati soprattuto anziani (75%)

 

Al 31 dicembre 2015 sono 12.828 i presidi residenziali socio-assistenziali e socio-sanitari attivi In Italia; essi dispongono complessivamente di 390.689 posti letto (6,4 ogni 1.000 persone residenti).

I dati li ha resi noti l'Istat nell'ambito della sua indagine annuale sull’offerta di strutture residenziali socio-assistenziali e socio-sanitarie e sulle tipologie di utenti assistiti, permettendo di documentare sia l’utenza sia le risorse impegnate per questa forma di assistenza territoriale. L’offerta, con oltre due terzi dei posti letto complessivi (75,2%), è costituita...Leggi tutto

(Sanità) Assemblea Oms. Lorenzin: “Sanità universale sempre sotto pressione di cambiamenti economici e sociali e crisi finanziare”

 

Il Ministro della salute Beatrice Lorenzin ha partecipato ai lavori della 71ma Assemblea mondiale della sanità in corso a Ginevra dal 21 al 26 maggio 2018. Partecipano all’incontro annuale i Ministri della salute e le delegazioni di 194 Paesi membri dell’Organizzazione Mondiale della sanità.
 
Riportiamo di seguito il discorso del Ministro:
 
"Signor Presidente, signor Direttore generale, onorevoli colleghi, signore e signori, autorità, l'Italia si allinea alla dichiarazione della Bulgaria a nome dell'Unione europea e sostiene il programma di lavoro...Leggi tutto

Pagine

in collaborazione con