Comunicazioni Generali

Veneto: la regione promette più posti in casa di riposo

 

 

La diversa distribuzione dei contributi regionali per le rette dei posti letto in casa di riposo continuano a essere motivo di contestazioni. In particolare in Veneto, dove se la passa peggio del resto della Regione l’Asl 4Veneto Orientale. A fronte di oltre 20 milioni di euro di contributi necessari per gli anziani residenti nelle strutture di cura, la Regione ne stanzia attualmente soltanto poco meno 14 milioni. A peggiorare ulteriormente la situazione il fatto che parte di questi contributi non vengono utilizzati: nell...Leggi tutto

Contratti, Cosmed: a settembre trattativa per dirigenza. Alta l'attenzione su legge di bilancio

 

Si è aperta formalmente la trattativa per il rinnovo dei contratti di lavoro del pubblico impiego. Ad annunciarlo una nota Cosmed dopo la riunione svoltasi in Aran e riservata alle Confederazioni. La riunione, sottolinea la nota, ha preceduto l'apertura dei tavoli spettanti alle trattative contrattuali di categoria, ed evitato che il rinnovo contrattuale per la Dirigenza si avvii senza discriminazioni, anche nella tempistica, rispetto a quello per il Comparto. Aran ha annunciato che sono praticamente completi quasi tutti gli atti di indirizzo del comparto e della Dirigenza...Leggi tutto

Lombardia, cronicità: definito il cronoprogramma. Gallera: «Si volta pagina, per fine anno finalmente tutele vere per i pazienti»

 

«Entro il 30 settembre le Ats valuteranno l'idoneità dei candidati al ruolo di gestore, co-gestore e degli erogatori alla presa in carico dei 3 milioni e mezzo di pazienti cronici lombardi, il cui esito sarà reso pubblico entro il mese di ottobre. Successivamente i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, in forma aggregata, saranno chiamati a indicare, tra questi, la filiera erogativa scelta, che entro il 30 novembre dovrà ottenere la validazione da parte delle Ats. Quindi dai primi di dicembre partiranno le lettere ai nostri pazienti cronici dove saranno...Leggi tutto

Disciplina del terzo settore: via libera al nuovo codice

 

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale di oggi del Dlgs n. 117/2017, viene adottato in via definitiva il Codice del terzo settore.
Si tratta di una delle tappe di realizzazione della riforma dell’intero comparto del non profit prevista dalla legge delega 106/2016. In particolare, la legge ha previsto il riordino e la revisione organica della disciplina speciale e delle altre disposizioni vigenti relative agli enti del terzo settore, compresa la disciplina tributaria a essi applicabile, mediante la redazione di un apposito codice (articolo 1, comma 2, lettera b). Il...Leggi tutto

Schizza a 37,3 mld la spesa sanitaria «out of pocket» delle famiglie italiane. E 12,2 mln di cittadini rinunciano alle cure

 

La spesa sanitaria privata degli italiani continua a crescere. Nel 2016 è arrivata a 37,3 miliardi di euro ed è sostenuta in grandissima parte direttamente dalle famiglie. Lo dice il VII Rapporto RBM-Censis sulla sanità pubblica, privata e intermediata, presentato oggi in occasione del Welfare Day 2017 con il patrocinio del ministero della Salute. I dati erano già stati resi noti dal Censis il mese scorso, ma sono stati riproposti con una chiave di lettura basata sulla spesa intermediata.

Dal Rapporto emerge che l'Italia continua ad avere una spesa sanitaria pubblica in...Leggi tutto

SPECIALE RIFORMA DEL TERZO SETTORE - CONVEGNO UNEBA LOMBARDIA

 

Fisco e Terzo Settore dopo la Riforma - Ente non commerciale, limiti agli stipendi, raccolta fondi, bilancio sociale, organi di controllo
Slide di Marco Petrillo al convegno di Uneba Lombardia del 24 luglio 2017

SLIDE ALLEGATE

 

Le novità legislative del Codice unico del Terzo Settore
Slide di Luca Degani al convegno di Uneba Lombardia di lunedì 24 luglio

...Leggi tutto

Ddl Lorenzin. La chiusura dei lavori in Commissione Affari Sociali slitta a settembre. Resta irrisolto il nodo professioni

 

Niente da fare per il Disegno di legge Lorenzin sulla riforma degli Ordini delle professioni sanitarie e le sperimentazioni cliniche. L'intento della Commissione Affari Sociali era quello di chiudere il lavori entro l'estate per poi concludere l'iter in Aula alla Camera a settembre. Ma, i lavori sul decreto vaccini da una parte, e dall'altra la questione ancora irrisolta riguardante il riconoscimento per le nuove professioni sanitarie, hanno reso di fatto impossibile la conclusione dei lavori entro la prossima settimana.
 
Sulle professioni santarie, il punto di...Leggi tutto

Note spese e giustificativi: le regole di gestione documentale

 

 

Dopo poche settimane dall’ultimo intervento in materia (cfrrisoluzione n. 46/2017 e vedi “Atti dematerializzati al passo con le regole dettate dal Fisco”), l’Agenzia delle Entrate si occupa nuovamente della dematerializzazione dei documenti fiscalmente rilevanti e della loro conservazione. Con la risoluzione n. 96/E del 21 luglio 2017, infatti, l’amministrazione, sollecitata da un’istanza di interpello, fornisce chiarimenti su alcuni documenti molto diffusi nella vita quotidiana delle imprese, ossia le note spese dei dipendenti e i relativi giustificativi.

...Leggi tutto

(Curiosità) Alzheimer, diagnosi spesso sbagliata in presenza di psicosi

 

Il tasso di diagnosi errata di pazienti con malattia di Alzheimer è estremamente elevato, soprattutto per coloro che soffrono di psicosi, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Alzheimer's and Dementia. Circa il 36% di tutti i pazienti affetti da malattia di Alzheimer soffre di deliri e il 18% presenta allucinazioni, spiegano i ricercatori. «La psicosi può essere un sintomo della malattia di Alzheimer, ma è una caratteristica clinica definita in altri tipi di demenza. Di conseguenza, i medici sono più riluttanti a diagnosticare a un paziente la malattia di Alzheimer...Leggi tutto

Riforma Madia/ Dlgs manager sanitari, via libera del Consiglio dei ministri. Ruolo decisivo delle Regioni. Ecco il testo definitivo

 

 

Con il via libera del Consigli dei ministri di oggi, arriva al capitolo finale la “saga” del decreto che cambia le regole per i manager sanitari. Uno dei pilastri della riforma Madia per la Pubblica amministrazione, legge 7 agosto 2015, n. 124, su cui avevano puntato molto l’allora governo Renzi e l’attuale ministra della Salute Beatrice Lorenzin. 
Il provvedimento (Dlgs 171/2016) in 6 articoli interviene sulla disciplina riguardante il conferimento degli incarichi di direttore generale, di direttore amministrativo e di direttore sanitario, nonché di direttore dei...Leggi tutto

Pagine

Siti Partner