Comunicazioni Generali

(Sanità) Assemblea Oms. Lorenzin: “Sanità universale sempre sotto pressione di cambiamenti economici e sociali e crisi finanziare”

 

Il Ministro della salute Beatrice Lorenzin ha partecipato ai lavori della 71ma Assemblea mondiale della sanità in corso a Ginevra dal 21 al 26 maggio 2018. Partecipano all’incontro annuale i Ministri della salute e le delegazioni di 194 Paesi membri dell’Organizzazione Mondiale della sanità.
 
Riportiamo di seguito il discorso del Ministro:
 
"Signor Presidente, signor Direttore generale, onorevoli colleghi, signore e signori, autorità, l'Italia si allinea alla dichiarazione della Bulgaria a nome dell'Unione europea e sostiene il programma di lavoro...Leggi tutto

(Flash News) Sanità marchigiana, una fotografia del welfare sociosanitario regionale

Una “fotografia” del welfare sociosanitario regionale utile per organizzare e migliorare i servizi sul territorio. È quanto emerge dal rapporto “L’organizzazione dei servizi sanitari e sociali nelle Marche” presentato oggi a Palazzo Li Madou, sede della Giunta regionale. Lo studio conclude un progetto di ricerca avviato lo scorso anno. Raccoglie i risultati di una rilevazione attuata per rispondere alle esigenze dei cittadini attraverso una programmazione mirata delle prestazioni disponibili a livello locale.

Un’attenzione particolare è rivolta alle situazioni di fragilità, come la...Leggi tutto

(Dalle Regioni) Emilia Romagna. Bando da 1,7 milioni per progetti sociali del Terzo settore

 

La Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha approvato un bando da oltre 1,7 milioni di euro per la realizzazione di progetti in ambito sociale. Si va dall’assistenza socio-sanitaria all’inclusione sociale delle persone disabili e non autosufficienti, dall'integrazione dei migranti all'inserimento lavorativo delle fasce deboli della popolazione. E, ancora, dagli interventi a favore dei cittadini che vivono in povertà assoluta o senza fissa dimora, fino al coinvolgimento degli anziani, a volte soli e isolati, in attività di socializzazione.  
 
I fondi sono stati...Leggi tutto

(Sanità e Sicurezza) Sanità e cybersecurity rapporto difficile

 

Attualmente, 7,1 milioni di pazienti utilizzano dispositivi medici connessi e monitorati da remoto. Inoltre, si prevede che i fornitori di servizi sanitari spenderanno 9,5 miliardi di dollari in servizi cloud entro il 2020, con la maggioranza delle organizzazioni che utilizza ambienti multi-cloud. Questi dati dimostrano che gli ospedali si fidano maggiormente di tali sistemi per archiviare e analizzare i dati medici. Le reti sanitarie sono infatti radicalmente cambiate negli ultimi anni, subendo una profonda trasformazione: “Le reti sanitarie sono ormai lontane dall’essere isolate...Leggi tutto

(Tecnologia e Sanità) E-Health: privato più propositivo del pubblico nei progetti di prevenzione

 

Nell'Ict in sanità scende in campo la piccola impresa italiana. Si potrebbe riassumere così il filo conduttore della terza edizione del premio eHealth4all che nell'arco di due anni premia l'ideazione e la messa su strada dei migliori progetti informatici di prevenzione "made in Italy" basati sull'uso di smartphone e pc. Ideato da ClubTi Milano, co-organizzato dall'Associazione per il Calcolo Automatico AICA e dal Club Dirigenti Tecnologie dell'Informazione CDTI, il concorso biennale ha selezionato anche quest'anno dieci concorrenti, presentati ieri a Roma in Campidoglio. Ma se...Leggi tutto

(LAVORO) Sistema di Gestione della Qualità, ecco perché ti conviene adottarlo

 

L’Italia invecchia ad altissima velocità; gli over 65 non autosufficienti non trovano nel sistema sanitario nazionale una risposta adeguata alla domanda di assistenza e le famiglie, a causa anche della crisi, stentano sempre più a farsi carico dei propri parenti più anziani. Si calcola che nel 2040 in Spagna la popolazione anziana (in particolare gli over 65) sarà pari al 30% della popolazione totale, mentre in Gran Bretagna sarà pari al 23%; in termini percentuali, in Spagna l’aumento sarà pari al 68%, mentre la nazione con incremento minore sarà la Germania, con un incremento...Leggi tutto

(FORMAZIONE) Credito d’imposta formazione 4.0: è stato firmato il decreto attuativo

 

Prosegue l’iter finalizzato alla piena operatività del credito d’imposta relativo alle spese di formazione 4.0, introdotto dalla legge di bilancio 2018 (articolo 1, commi da 46 a 56, legge 205/2017 – vedi “Formazione personale dipendente: arriva un nuovo credito d’imposta”). È stato firmato, infatti, il decreto interministeriale che detta le necessarie disposizioni applicative. Dopo gli ulteriori passaggi procedurali, il provvedimento verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
 
Il beneficio ha l’obiettivo di supportare e incentivare l’acquisizione di competenze nel...Leggi tutto

(Dalle Regioni) Trento. Via libera in commissione Sanità al ddl ‘Dopo di noi’

 

La IV commissione del Consiglio provinciale di Trento ha lincenziato ieri pomeriggio il ddl ‘Dopo di noi’, il testo unificato che - modificando una serie di leggi provinciali sulla disabilità e non autosufficienza - introduce specifiche disposizioni in favore delle persone con disabilità, per le situazioni in cui queste possano ancora contare sul sostegno dei familiari (“Durante noi”) e per le situazioni in cui questo sostegno sia venuto meno (“Dopo di noi”).

Il ddl unifica i contenuti di quattro diversi disegni di legge presentati sia dalla maggioranza sia dall’opposizione...Leggi tutto

(Lavoro) Sicurezza operatori. Un problema di safety e security

 

Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) del comparto sanità, se opportunamente sensibilizzati, daranno un concreto e determinante contributo alla verifica  dei requisiti minimi strutturali degli ambienti delle strutture sanitarie pubbliche in cui vengono erogate le prestazioni di urgenza od emergenza, richiesta dall’Osservatorio del Ministero della Salute sulle “aggressioni e violenze in sanità”, a conclusione della sua ultima riunione, da affidare, secondo quanto deciso, alle Regioni, attraverso una ricognizione generale. 
 
Partendo dai compiti loro...Leggi tutto

(Privacy) GDPR, quanto costerà a una pmi adeguarsi (e come ottimizzare la spesa)

 

Quanto costa il GDPR alle aziende? La risposta ad una simile domanda di questo tipo non esiste ovviamente in termini assoluti, ma alcune riflessioni sul tema sono possibili e doverose. IAPP (International Association of Privacy Professionals) ed Ernst & Young hanno recentemente pubblicato una ricerca su un campione di 600 esperti di privacy provenienti da tutto il mondo dalla quale emergono i seguenti dati:

  • Il 75% delle multinazionali Europee (ossia società con più di 75.000 dipendenti nel mondo) hanno previsto un investimento di almeno 5 milioni di euro per l’
  • ...Leggi tutto

Pagine

in collaborazione con

Membri dell'associazione

  • Sergio Sgubin
    Presidente Nazionale ANSDIPP
  • Fabrizio Cavanna
    Vicepresidente Nazionale ANSDIPP
  • Antonio Sebastiano
    Membro Comitato di Supporto Tecnico Scientifico Ansdipp